Diodoro Ricci è uno dei produttori di grano di San Marco dei Cavoti (Benevento) impegnato nella rituale Sfilata del giglio che si svolge ogni anno a luglio come segno di ringraziamento per il raccolto e atto di buon auspicio per l’anno successivo.

Diodoro dice di mangiare oggi cibi più genuini rispetto a quando era giovane, in quanto solo in età adulta ha iniziato a coltivare la terra, avendo così accesso ai beni in essa prodotti. Diodoro fa due pasti al giorno: non fa mai colazione, preferisce dei carboidrati a pranzo e poi un secondo a cena (carne, pesce o verdure). Vino ne beve, sia bianco che rosso. Il vero bene prezioso è però l’olio che egli stesso coltiva, un olio che è “croce e delizia”. Delizia per le qualità del prodotto, croce per l’impossibilità di ottenere dal mercato una retribuzione che sia pari al lavoro sostenuto per produrlo.

Intervista di: Helga Sanità
Riprese di: Enzo Pascolo e Gaetano D’Antonio NFI. Montaggio a cura di: Paolo Barone NFI
Sottotitoli ita/eng di: Antonio Puzzi e Rossella Galletti
Scheda di: Antonio Puzzi
Traduzioni di: Rossella Galletti
MedEatResearch – Centro di Ricerche Sociali sulla Dieta Mediterranea dell’Università di Napoli Suor Orsola Benincasa, diretto da Marino Niola ed Elisabetta Moro
Realizzata il: 16-07-2019
Diodoro Ricci

Diodoro Ricci

Anno: 1930
Luogo di nascita: San Marco Dei Cavoti (BN)
Professione: Agricoltore
Lingua parlata: Italiano

Indice del video

00.00 – 00.48 Oggi mangio cose più “naturali”
00.48 – 02.02 Cibo e vino nelle giornate
02.02 – 03.21 L’olio extravergine di oliva

Informazioni geografiche

Nazione: IT
Regione: Campania
Città: San Marco dei Cavoti
Provincia: BN
Altitudine: 695 m. s.l.m.