Manuela Piancastelli e suo marito Peppe Mancini hanno avuto il coraggio e la passione di stravolgere le loro vite professionali e dedicarsi, anima e corpo, alla viticoltura. A loro il merito di aver recuperato, riscoperto e valorizzato ben tre vitigni, il Casavecchia, il Pallagrello Bianco e Nero, consegnandoli alla civiltà contadina casertana e alle nuove generazioni.

Intervista di: Gaetano Cataldo
Riprese di: Alfonso Pio Fortino
Montaggio di: Alfonso Pio Fortino, Saverio Manzi
Scheda di: Alfonso Pio Fortino, Gaetano Cataldo
Sottotitoli ita/eng di: Alfonso Pio Fortino, Gaetano Cataldo, Saverio Manzi
Traduzioni: Gaetano Cataldo
MedEatResearch – Centro di Ricerche Sociali sulla Dieta Mediterranea dell’Università di Napoli Suor Orsola Benincasa, diretto da Marino Niola ed Elisabetta Moro
Realizzata il: 8/04/2024

Indice del video

0.04/3.41 Introduzione. Descrizione di Manuela Piancastelli, Peppe Mancini e della loro cantina
3.42/6.45 La nuova vita di Manuela Piancastelli a Castel Campagnano e la sua passione per il vino
6.46/13.04 Il percorso intrapreso e le difficoltà incontrate per riscoprire, recuperare e valorizzare il Casavecchia, il Pallagrello Bianco e il Pallagrello Nero
13.05/19.10 Il grande lascito di Terre del Principe: eredità ampelografica e fattore antropologico nella ricostituzione delle comunità rurali
19.11/22.51 Tributo ideologico a Mario Soldati e Luigi Veronelli
22.54/25.02 Il vino e la Dieta Mediterranea per Manuela Piancastelli. Saluti e titoli di coda

Informazioni geografiche

Nazione: IT
Regione: Campania
Città: Pozzuoli (NA)
Altitudine: 28 m s.l.m.

Collegamenti ed allegati
Riferimenti e fonti

M. Piancastelli, Pallagrello. Il vino del vento, del fiume e del re, Napoli, Valtrend editore, 2023.
M. Piancastelli, Napoli, zuccaro & cannella. Cibi e vini da favola nel Cunto de li Cunti, Napoli, Valtrend editore, 2021.
M. Piancastelli, Una vigna chiamata Sannio, Benevento, Edizioni Kat, 2009.
M. Piancastelli, Pina Amarelli. Il fascino discreto della liquirizia, Bergamo, Seminario Luigi Veronelli, 2004.
M. Piancastelli, Mario d’Ambra, Bergamo, Seminario Luigi Veronelli, 2002.